Filtra per categoria

Da studio fotografico ad affitto location: storia di un'azienda leader di Milano

Negli anni 80 era uno degli studi fotografici più affermati di Milano, oggi è un’azienda leader nell’affitto location per feste ed eventi. Ecco come si è evoluto il modello di business di Superstudio.

Oggi nota innanzitutto per l’affitto di location per eventi a Milano - dal vernissage alla convention, dalla sfilata di moda alla set cinematografico - Superstudio è una realtà imprenditoriale interessante e complessa che racconta i decenni nei quali la città di Milano si è affermata come capitale italiana della moda, del design e dell’arte contemporanea.

La “cittadella dell’immagine” di Via Forcella 13

Tutto inizia nel 1983, quando uno dei due fondatori storici di Superstudio, Fabio Lucchini, editore e art director delle riviste di moda più note, appassionato di arte e di fotografia, in particolare della foto costruita in studio, intravede il grande potenziale degli ex-capannoni industriali di Via Forcella, zona Tortona, e progetta di costruire lì studi fotografici attrezzati con le migliori tecnologie da mettere a disposizione dei fotografi di moda più affermati, così come dei talenti emergenti. Nasce così la "cittadella dell'immagine", un centro di 18 studi fotografici, a cui Gisella Borioli, giornalista, creativa, moglie e co-fondatrice insieme al marito Fabio Lucchini di Superstudio, volle aggiungere "servizi collaterali" come la scuola per la fotografia, per il modeling, per il giornalismo di moda, un'agenzia di produzione giornalistica e free-lance, studi di produzione e post-produzione, un guardaroba per importanti testate, agenzie fotografiche, e lo startup di molte nuove testate e di free-press.

Superstudio ha avuto un ruolo fondamentale nella riqualificazione urbana e culturale della zona di Tortona, che oggi, non a caso, è ancora il centro propulsore dei nuovi trend della moda, dell’arte e del design e uno delle principali aree espositive della Milano del FuoriSalone.

Dallo studio fotografico al business degli eventi

Con l’inizio del nuovo millennio l’impresa fondata da Lucchini e Borioli evolve e si espande in armonia con la trasformazione del tessuto urbano: mentre le ex-officine Ansaldo si trasformavano in un nuovo polo culturale ed artistico, è agli spazi dell’altra grande industria del quartiere alle spalle di Porta Genova, General Electric, che guarda la coppia: un complesso di oltre 20.000 mq che i due decidono di riprogettare per ospitare i principali eventi della moda e della creatività. Così a pochi metri da Superstudio, nasce Superstudio Più, quello che in pochi anni sarebbe diventato il più importante riferimento nel business dell’affitto location per feste ed eventi a Milano, per le grandi maison della moda e i nomi più noti dell’arte, del design, del cinema, etc. Superstudio è un progetto ampio che ha saputo rispondere alle esigenze culturali di una città in continua evoluzione, sfruttando al meglio le potenzialità del suo territorio e della sua storia, anche quella industriale, è un’impresa che ha scelto come business quello di creare i luoghi dell’innovazione e della creatività. Un'impresa ad elevato impatto sociale e culturale.

Con le sue facciate bianche e le ampie vetrate dai serramenti neri, questo mix di archeologia industriale e architettura modernissima offre un’enorme varietà di location per feste private ed eventi di ogni genere, personalizzabili: dall’open space al basement, dallo show-room alla Gallery, dal Loft al grande giardino in cui vivono le imponenti sculture in ferro e acciaio dello stesso Flavio Lucchini, che dal 1990 oltre che imprenditore, è anche un accreditato scultore ed artista.

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Openwear, la moda collaborativa e opensource

Openwear, la moda collaborativa e opensource

Openwear è un progetto europeo di moda collaborativa e marchio opensource per stilisti e designer indipendenti. Durante il World Wide Rome abbiamo intervistato Zoe Romano, co-founder del progetto. Opewear nasce dall'idea di costruire un network per le comunità locali di piccoli produttori indipende...

CONDIVIDI
Makers & Builders

Makers & Builders

Makers & Builders: nuovi protagonisti, artisti, artigiani digitali che sempre più si stanno facendo conoscere e che proveremo a farvi conoscere. Un nuovo spazio dedicato nella nostra Palestra!

CONDIVIDI