Filtra per categoria

Tooteko e l'esperienza audio-tattile del Museo Ara Pacis di Roma

Dal 15 marzo è possibile fare una visita polisensoriale del Museo Ara Pacis di Roma, un'esperienza basata innanzitutto sul tatto e l'udito che rende l'arte accessibile anche ai non vedenti. Tutto questo grazie a una startup, Tooteko.

Siamo molto felici di comunicare che dal 15 marzo il Museo dell'Ara Pacis inaugura una mostra dal titolo "Art for The Blind", un'iniziativa che fa parte di un più ampio progetto dei Musei civici di Roma, “L’Arte ti accoglie”, avviato per rendere l'arte e il patrimonio museale sempre più accessibili, abbattendo, grazie alle tecnologie inclusive, quelle barriere che ancora oggi discriminano persone con disabilità motorie o percettive.

Protagonista di questa importante iniziativa è una startup che conosciamo bene, Tooteko di Serena Ruffato e Fabio D'Agnano, vincitrice della prima edizione del Wind Startup Award e di molti altri premi.

Guarda il pitch di Tooteko

La mostra inaugura martedì 14 marzo alle 16:00, dal giorno dopo tutti potranno fare questa nuova esperienza di esplorazione delle opere d'arte.

Dal comunicato stampa L’iniziativa nasce per offrire al pubblico disabile la possibilità di accedere ai musei, abbattendo le barriere architettoniche e sensoriali. I visitatori affetti da cecità, o da patologie riduttive della vista, potranno avere maggiore consapevolezza del patrimonio artistico che li circonda, attraverso l’esplorazione polisensoriale del Monumento e delle opere presenti al suo interno. In linea con queste iniziative nasce “Art For the Blind”, progetto sperimentale nato e pensato per il Museo dell’Ara Pacis. L’esperienza visiva viene tradotta in una esperienza audio-tattile guidata. Un ipovedente o un non vedente possono, attraverso una tecnologia particolare, scoprire su un modello in scala ridotta i particolari di un’opera d’arte, ed ascoltare un’audioguida specifica all’oggetto o alla porzione di oggetto che tocca con il dito.

La tecnologia è stata inventata da una “startup” veneziana attraverso l’impiego di tecnologie identificazione a radio-frequenza. Essa permette di abbinare una prossimità fisica, di un anello che si mette intorno al dito della persona ipovedente o non vedente, con dei sensori che sono localizzati nel modello su scala ridotta.

Il progetto è sponsorizzato da Sifi e patrocinato da Soi (Società Oftalmologica Italiana), Icm, Istituto dei Ciechi di Milano, Iapb (International Agency for the Prevention of Blindness Italia Onlus).

L’Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale all’interno del progetto “Musei da toccare“, ha avviato in numerosi spazi del Sistema Musei Civici una ricca offerta di percorsi tattili e attività di formazione per studenti e operatori specializzati.

Info: Museo dell'Ara Pacis

Tooteko: http://www.tooteko.com/

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Login: il coworking tecnologico per startupper e freelance

Login: il coworking tecnologico per startupper e freelance

Stefano Gravaglia ci racconta che cos'è e come funziona Coworking Login, uno spazio di coworking innovativo, nato nel cuore di Milano e dedicato a startup e freelance interessati a lavorare in un ambiente tecnologico

CONDIVIDI
Giochi interattivi per cani: la palla che si muove grazie a una app

Giochi interattivi per cani: la palla che si muove grazie a una app

Dopo il Bluedog Leash, il guinzaglio bluetooth che ci facilita la vita quando usciamo insieme al nostro cane, oggi conosciamo un’altra invenzione made in FabLab: la palla interattiva.

CONDIVIDI