Filtra per categoria

appEatit è un marketplace di ristoranti che permette di evitare file e fastidiose attese e godersi la pausa pranzo in santa pace. I Founder sono una vecchia conoscenza di WBF, oggi li incontriamo di nuovo per farci raccontare quanta strada ha fatto la loro startup.

 

Sardi entrambi, Damiano Congedo e Marco Clemenza sono i due Founder di una startup la cui storia inizia più di un anno fa. Noi di Wind Business Factor li abbiamo conosciuti in occasione della Competition 2012 e ne abbiamo seguito le prime, fortunate evoluzioni durante il programma di training.

Da allora appEatit non ha smesso di crescere e di conquistare vittorie: tra le 10 startup premiate in occasione del TechGarage Roma, il team sta ora seguendo il secondo programma di accelerazione in EnLabs e ha ottenuto un finanziamento da LVenture Group.

Ma che cos’è appEatit? È una applicazione che rivendica l’importanza di una pausa pranzo piacevole e salutare. È un servizio che nasce dall’esigenza di salvaguardare un’abitudine, quella di un pasto consumato con calma, magari seduti al ristorante e in compagnia, alla quale i ritmi del lavoro e della vita metropolitana ci costringono spesso a rinunciare.

Come funziona? Sulla piattaforma online si sceglie il ristorante convenzionato più vicino al proprio ufficio, si consultano i menù, fissi o alla carta, si ordina il proprio pranzo, si prenota, si paga il conto. All’orario desiderato si troverà la tavola imbandita ad aspettarci. Niente più istanti preziosi della nostra pausa pranzo sprecati in attese e file fastidiose. Un fruttuoso compromesso tra ottimizzazione godimento insomma.

Al momento appEatit è un servizio attivo nella città di Roma, ma l’obiettivo è quello, da qui a un anno, di espandersi su tutto il territorio italiano seguendo il “percorso Freccia Rossa” e poi, chissà, attraversare le Alpi ed arrivare anche in Europa. La startup sarda ha notevoli potenzialità di crescita, e il fermento attuale nel settore healty e food lo conferma, perché incontra non solo le esigenze del consumatore finale, ma anche quelle di una fitta rete di ristoratori e fornitori che attraverso la app possono promuoversi e farsi conoscere.

Dietro appEatit c’è un team di otto persone che lavorano con passione: insieme ai Founder Damiano Congedo e Marco Clemenza collaborano Federico Biccheddu, Matteo Vacca, Gianluca Carrus, Edoardo Nemmi, Enrico Giancaterina e Francesco Malatesta.

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Internazionalizzazione: una startup italiana all'Unbound Digital

Internazionalizzazione: una startup italiana all'Unbound Digital

Dopo aver ascoltato la testimonianza di chi le startup italiane le ha scelte e portate all'Unbound Digital di Londra, è il turno del commento a caldo di una delle startup presenti. La parola a Vittorio Guarini, CEO di Fazland!

CONDIVIDI
Aggredire le metriche: la lezione per startup di Spotonway

Aggredire le metriche: la lezione per startup di Spotonway

Come far crescere una startup senza investire un euro in marketing. Da Foggia a Rocket Internet per tornare in Italia a fare startup: la storia di Paky Russo nell'intervista di Lacerba.io.

CONDIVIDI