Filtra per categoria

WalletSaver è un’applicazione gratuita che ti aiuta a scegliere la tariffa più conveniente per le tue esigenze. Il CEO e Founder, Giacomo Putignano, ci racconta come è nata e come sta crescendo una startup tutta italiana, ma con prospettive e ambizioni internazionali.

 

WalletSaver è stata appena lanciata sul mercato, ma ha una storia molto più lunga, una storia che inizia in Cina, Università di Fudan a Shanghai, dove Giacomo Putignano, CEO e Founder della startup, ha trascorso un periodo di studio. L’idea nasce da un’esigenza pratica, quella di barcamenarsi tra offerte e promozioni in un paese straniero (del quale non solo non si comprende la lingua parlata, ma nemmeno quella scritta) e scegliere la tariffa telefonica più adatta alle proprie esigenze.

Ma c'è di più, perché nel confronto con i tanti, tantissimi piani tariffari offerti dagli operatori di un paese, non ci si scontra solo con la barriera linguistica, ma anche con la necessità di orientarsi tra le “oltre 250.000 combinazioni possibili tra tariffe e variabili”. Un affare tutt’altro che semplice. Almeno fino al lancio sul mercato di WalletSaver.

WalletSaver è una app gratuita che in pochi minuti effettua una comparazione di piani tariffari: estrapola i dati di consumo dell’utente (chiamate, messaggi, internet), li elabora e suggerisce la tariffa che automaticamente gli assicura un risparmio sulla bolletta.

Il modello di business iniziale si concentrava sul B2B e gli interlocutori principali immaginati erano gli operatori telefonici. Il team, che si è classificato 2° alla Gran Finale Nazionale dell'edizione 2013 di InnovAction Lab, ha poi scelto di cambiare leggermente rotta e rivolgersi, prima di tutto, alla massa critica dei consumer e, magari, ritornare dagli operatori in un secondo momento, una volta creato un bacino di utenti più esteso.

Giacomo è un giovane startupper con una formazione solida, conseguita in Italia e all’estero, e un’esperienza importante alle spalle, quella di Innovaction Lab: un percorso che gli ha permesso di coprire la grande distanza che c’è tra la teoria e la pratica, e trasformare un'intuizione in una startup che oggi è sul mercato.

Gli abbiamo chiesto cosa pensa dell’ecosistema startup italiano...

In Italia si sta facendo molto per le startup, sia sul piano legislativo e fiscale, che sul piano formativo. Le Università ti forniscono strumenti importanti e l’ecosistema è sempre più ricco di luoghi e opportunità per trasformare le proprie idee in vere e proprie attività imprenditoriale. Quel che manca è il supporto sul piano finanziario, il supporto di quei soggetti, le banche innanzitutto, che permettono di superare il piano dell’idea e consolidare e far crescere la tua startup.

In bocca al lupo al team di WalletSaver!

Ti potrebbero interessare anche:

Risparmio Super: l’aggregatore di offerte per la grande distribuzione

Sostariffe.it, il comparatore di prezzi sulle utilities

 
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

Mobile Marketing e Service: settore in crescita in Italia

Mobile Marketing e Service: settore in crescita in Italia

Mobile: il mercato è in forte crescita. Questa è la fotografia scattata dalla Ricerca 2012 dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano presentata oggi al Convegno "Mobile Marketing & Service: crederci per fare il salto!”.

CONDIVIDI
Startup di successo: Netlex, dal seed alla Exit in 2 anni

Startup di successo: Netlex, dal seed alla Exit in 2 anni

Una case history italiana, NetLex è la startup che ha conquistato 2.000 studi legali con il suo software gestionale in cloud ed è stata acquisita da TeamSystem a soli due anni dalla nascita.

CONDIVIDI