Filtra per categoria

Paky Russo è un mentor del Wind Startup Award

Un imprenditore nello spirito e nella vita, Paky Russo, 30 anni, CEO di SpotOnWay, fa parte anche quest'anno  del team del Wind Startup Award!

 

La storia di Paky è una di quelle che ci piace continuare a raccontare ed aggiornare. Per tante ragioni, perché lui ha un'energia trascinante, e questa secondo noi è una caratteristica umana imprescindibile per un imprenditore, e perché la sua startup, Spotonway, fondata a Roma e vincitrice, nel  2013, della WBF Competition, continua a crescere, a convincere gli investitori e a conquistare le città italiane.

Vista la sua vicenda - di startupper che ha saputo sfruttare al meglio le opportunità dell'ecosistema per trasformare un'idea in un business di successo, e di imprenditore con un notevole bagaglio di esperienze alle spalle e tanti buoni consigli da dare -, non potevamo non chiedergli di essere uno dei mentor del programma al quale lui stesso ha partecipato due anni fa.  A lui la parola!

P.R. Sono Paky Russo, 30 anni, foggiano. Sono il CEO di Spotonway, una startup che è nata 1 anno e mezzo fa a Roma. Mi piace migliorarmi ogni giorno in quello che faccio e sono alla costante ricerca del dettaglio.

 

Che cosa significa per te fare il mentor?

P.R. Fare il mentor per me è innanzitutto una gratificazione a livello personale, ma soprattutto significa dare ottimi consigli alle startup che mi verranno assegnate per cercare di non farle cadere negli errori iniziali.

 

Tu hai seguito da ‘allievo’ alcuni programmi di mentorship, cosa ti è servito di più?

P.R. Io avevo un mentor eccezionale ossia il Partner di 360 Capital Partners, Cesare Maifredi. Mi ha dato degli ottimi consigli quando ho partecipato alla Competition di Wind Business Factor.

 

Secondo me in qualsiasi fase della startup si ha bisogno di un mentor, ma soprattutto nella fase iniziale (da Idea a Prodotto).

 

Ora è il tuo turno, ti senti pronto a fare da mentor per il Wind Startup Award?

P.R. Mi sento prontissimo a fare il mentor, non vedo l’ora di aiutare delle startup a crescere molto rapidamente dando consigli utili sia a livello di prodotto che di Business Development.

 

Quali caratteristiche (umane e professionali) deve avere un buon mentor?

P.R. Il buon mentor deve essere una persona che ha già creato una startup, che ha già lavorato in una startup che è diventata grande, ma nello stesso tempo deve essere una persona paziente, capace di comunicare anche le tante contraddizioni e criticità di questo mondo. Ci sono troppe valuation grandi in poco tempo per una persona che da 0 crea un prodotto MVP. Io voglio tenere i ragazzi con i piedi per terra, ma nello stesso tempo fare in modo che non perdano mai di vista il loro obiettivo.

 

Un consiglio per chi sta partecipando al Wind Startup Award?

P.R. Leggete il libro Zero to One di Peter Thiel, questo è gia un grande inizio. L’ho fatto leggere a mio fratello Gabriele di 16 anni e dopo un mese ha lanciato una sua startup che fattura già!

 

Grazie Paky!

 

Link utili

Il profilo di Paky Russo su Wind Business Factor.

Paky Russo racconta cosa ha imparato in tre settimane alla Startup School di Mind The Bridge in Silicon Valley.

www.spotonway.com

 

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI