Filtra per categoria

Raffaele Gaito è un mentor del Wind Startup Award!

Imprenditore Digitale, Growth Hacker, Startup Mentor, Blogger. Ecco perché siamo davvero felici di avere Raffaele Gaito nel team dei mentor del Wind Startup Award!

 

Alla vigilia della chiusura delle candidature del Wind Startup Award (deadline 26/01/2017) e prima di conoscere i team che passeranno la prima fase di selezione,  iniziamo a presentare uno per uno i mentor che quest'anno seguiranno le startup durante il programma di Training.

Siamo particolarmente contenti di iniziare il giro delle presentazioni con una new entry, Raffaele Gaito! Nel mondo dei giovani imprenditori ed innovatori italiani, Raffaele non ha bisogno di introduzioni, in tanti lo conoscono già come imprenditore digitale, come blogger esperto di tecnologie digitali, innovazione, marketing, etc, come formatore. A noi fa piacere ricordarlo anche come il primissimo vincitore della WBF competition nel 2012 con la startup Mangatar da lui co-fondata.

Vista l'esperienza personale di startupper, la vocazione e il talento da formatore e le competenze maturate in molti dei settori fondamentali per la crescita di un'impresa, sarà un validissimo riferimento per i team che entreranno nel programma di training e che si prepareranno alla finale del Wind Startup Award.

A lui la parola!

 

Vuoi presentarti alla community di WBF?

R. G. Ciao a tutti! Io sono Raffaele Gaito, Salernitano, classe 84 :-) La mia bio twitter dice "Imprenditore Digitale, Growth Hacker, Startup Mentor, Blogger. In segreto mi alleno per diventare Batman", ma che significa?

  • Imprenditore digitale - significa che ho lanciato diverse aziende nel mondo del digitale. Ho cominciato a fare impresa a 20 anni e da allora non ho più smesso. La mia ultima iniziativa (nata da pochissimo) si chiama yourDIGITAL ed è un network di professionisti italiani del digitale che affiancano le aziende nella delicatissima fase di Digital Transformation.
  • Growth Hacker - questa è tosta da spiegare in poche righe, se non conosci il termine Growth Hacker. È una figura che va un pelino oltre il mondo del "marketing tradizionale" per come lo intendiamo e unisce elementi di prodotto e di programmazione per ottimizzare al massimo la crescita di un business. Startup e non!
  • Startup mentor - questa la spiego tra un po' :-)
  • Blogger - questa è facile! In tutti questi anni ha fatto molte cose diverse tra di loro, ma una cosa non ho mai smesso di farla: bloggare. Ho aperto il mio primo blog quando avevo 17 anni e da allora ne ho aperto diversi. Negli anni ho scritto anche per numerose testate italiane di business, startup, tecnologia, digitale e altro.
  • Poi ce la questione Batman, ma quella è una cosa seria, non è il caso di banalizzarla in un paio di righe.
 

Quanto è importante dal tuo punto di vista il rapporto con il mentor per un imprenditore?

R. G. È fondamentale! Io non avrei mai potuto fare tutto quello che ho fatto se nel corso degli anni non avessi trovato dei mentor in gamba! A volte con alcuni c'è stato un rapporto "esplicito" di mentorship, mentre in altri casi è stato qualcosa di indiretto o quasi inconscio. Quando sei alle prime armi è fondamentale avere qualcuno a cui puoi fare un colpo di telefono o inviare una mail per avere quella risposta che cerchi da ore o risolvere quel dubbio che non ti fa dormire la notte. E ti assicuro che non è una questione di età. Abbiamo sempre bisogno di mentor. Ovviamente cambiano le modalità e le necessità, ma nessuno arriva a un punto nel quale si ferma e dice "ora so tutto, posso cavarmela da solo".

 

Cosa significa per te essere un mentor?

R. G. Mi ricollego alla risposta precedente e aggiungo il fatto che io credo fortemente nel give back! Mi ricordo benissimo come è stato difficile prendere certe decisioni, superare certi ostacoli, guardare con lucidità le cose in certi momenti. E mi ricordo benissimo che in quei momenti la grossa differenza l'ha fatta essere da solo o avere qualcuno accanto. Proprio per questo da diverso tempo ormai affianco diversi ragazzi nelle fasi embrionali dei loro progetti dedicandogli un po' del mio tempo. Sia chiaro... parliamo di attività pro bono. Chi si fa pagare per fare il mentor dovrebbe definirsi consulente ;-)

Mi piace molto la definizione che una volta Steve Blank ha dato dicendo che si tratta di:

Un rapporto bidirezionale (quello tra mentor e "allievi") dove ognuno da qualcosa e riceve qualcosa in cambio.

Per me questo è un aspetto importantissimo che spesso viene sottovalutato!

Quali sono le caratteristiche principali che un buon mentor deve avere?

  1. Deve essere onesto e, se serve, franco. Le pacche sulle spalle non hanno mai fatto crescere nessuno. Quando qualcosa non va bisogna dirlo il prima possibile.
  2. Deve essere pronto ad ascoltare. Come ho detto nella risposta precedente si tratta di un rapporto bidirezionale. Fare il mentor non significa fare la lezione in aula con le slide.
  3. Deve avere a sua volta un mentor. Diffidate dalle persone che credono di sapere tutto!
 

In quale momento del ciclo di vita di un progetto imprenditoriale è più importante seguire un percorso di mentorship?

R. G. In realtà la risposta l'ho data nelle domande precedenti: c'è sempre bisogno di mentorship. Ovviamente cambiano le modalità e i contenuti in base alla fase in cui ci si trova, ma non si smette mai di imparare. Sicuramente nella fase iniziale (che è quella con maggiori incertezze) la mentorship è fondamentale per evitare quegli errori grossolani dettati perlopiù dall'inesperienza. Errori che a volte fanno perdere tanto tempo e tanti soldi!

 

Se dovessi dare 3 consigli e suggerire qualche strumento utile a chi sta partecipando al Wind Startup Award?

R. G.  1. Studiate il vostro mercato.

2. Non sottovalutate il marketing.

3. Il team viene prima di tutto.

Grazie Raffaele! :-)

 

Link Utili

Il blog di Raffaele Gaito

La pagina Facebook di Raffaele

Raffaele su Twitter

Raffaele su LinkedIn

 

Image credits: Matteo Flora

CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI