Filtra per categoria

Cosa vuol dire per una startup nascere e crescere in Silicon Valley? Quali sono i vantaggi per imprenditori e startupper?

Lo abbiamo chiesto a Robbie Vann-Adibé, imprenditore seriale, early investor e consulente per moltissime aziende tra le quali Moonfruit, Marin Software, Organic e Traackr. La Silicon Valley è un ecosistema particolarmente fertile per le innovazioni, che attrae talenti da tutte le parti del mondo. Il successo delle imprese nate e cresciute in questa area si misura nella capacità di reinventarsi e nella prontezza a rivoluzionare il proprio business, se necessario. E' indispensabile mettersi alla pari, competere, lavorare sulle proprie debolezze prima che lo facciano i competitor. E' inoltre un ecosistema autosufficiente, che ha in sè tutte le componenti necessarie per lo sviluppo di un'azienda: capitale, risorse umane, infrastrutture e varie tipologie di impresa. A fare la differenza è l'approccio al lavoro, sempre orientato a creare nuove opportunità  di business per chi fa impresa. La Silicon Valley è ovunque. L'idea e l'auspicio di Robbie Vann-Adibé è che il modello e la cultura della Silicon Valley  possano essere replicati a livello globale.

Se volete far crescere la vostra startup, vincere un programma di tranining e  un periodo di formazione in Silicon Valley, partecipate alla Wind Business Factor Competione 2012!

Avete tempo fino al 4 giugno  per partecipare alla Selection del II  girone  
CONDIVIDI

Entra o registrati gratuitamente per accedere ai contenuti esclusivi della nostra community.


REGISTRATI
TAG:

ARTICOLI CORRELATI

L'innovazione non è solo tecnologica

L'innovazione non è solo tecnologica

Lo scorso 19 e 20 giugno Milano ha ospitato la seconda edizione dell’Expo delle Startup, due giorni dedicati all’innovazione, alla creatività e alla cultura che l’ecosistema startup italiano produce e incrementa. Ce ne parla l’ideatore e organizzatore Francesco Mantegazzini.

CONDIVIDI
WineAmore: sulla tavola dei ristoranti la Carta dei Vini in digitale

WineAmore: sulla tavola dei ristoranti la Carta dei Vini in digitale

Abbiamo incontrato e intervistato Sergio Cocco, Founder della società WineAmore: la startup che porta sulla tavola dei ristoranti la Carta dei Vini in digitale

CONDIVIDI